Sulle ali del tempo

viaggio nella musica per chitarra tra antiche e nuove suggestioni

  1. Anonimo (XVI sec.)
    Pavana
  2. Vincenzo Capirola (Leno 1474 – Brescia ? dopo 1548)
    Padovana alla francese
  3. Angelo Branduardi (Cuggiono, Milano 1950 – vivente)
    Colori da Cogli la prima mela
  4. Ferdinando Sor (1770-1845)
    Arietta (1832)
  5. Anonimo sec. XVIII
    Canzone (tradizionale inglese)
  6. Clannad
    The pretty maid (tradizionale inglese)
  7. Pink Floyd
    Is there anybody out there
  8. Franco Margola (Orzinuovi, Brescia 1908 – 1992)
    Primo tempo della Sonata Prima per due chitarre
  9. Elisa
    The marriage
  10. Josè De Aspiazu (Oñate, Spagna 1912-1986)
    El vito
  11. Fausto Betelli (Brescia 1933 – 1988)
    Farruca

I brani scelti suggeriscono una sorta di viaggio, di percorso curioso ed originale attraverso le epoche e gli stati, attraverso generi e autori per quanto riguarda la musica per strumenti a corda e le potenzialità vocali. Da brani per liuto del Rinascimento, si passa a rari motivi ottocenteschi come l’Arietta di Ferdinando Sor, secondo il repertorio leaderistico italiano, accanto ad esempi di vocalità più recenti come i brani dei Clannad o di Elisa, in cui voce e strumento creano interessanti atmosfere sospese tra realtà e sogno. Non mancano pezzi di grande intensità emotiva come le danze di tradizione spagnola e latino-americana (El Vito, Farruca).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.